Palombo-Inter, Valentini: “Tutto perché la Samp…”

Fonte:tuttomercatointer.com
Il direttore sportivo Marco Valentini, intervenuto a TMW per giudicare l’operato dei singoli club sul mercato, ha spiegato la cessione di Angelo Palombo all’Inter: “Per la Sampdoria era molto importante la cessione di Palombo, per il monte ingaggi e visto che il giocatore aveva perso stimoli importanti in B. L’Inter è stata la soluzione”.

Monito Petrucci: “Stadi, basta con frasi a effetto”

Fonte:tuttomercatoweb.com
Anche Gianni Petrucci, presidente del Coni, entra nel coro di voci successivo alla paradossale situazione vissuta dal nostro campionato negli ultimi due giorni. La tematica bollente è quella degli stadi nuovi, ma Petrucci in tal senso osserva: “Non voglio dare ulteriori responsabilità alle Leghe, ma si smetta di dire che bisogna fare gli stadi: è una cosa ovvia, poiché nei prossimi 2-3 anni gli impianti resteranno questi, però, sarebbe meglio evitare frasi ad effetto”

Totti sfida: “Inter, quando verrai all’Olimpico…”

Fonte:tuttomercatoweb.com
La Roma non vive un momento facile, esattamente come l’Inter, ma Francesco Totti ha fiducia. Il capitano dei giallorossi lancia il guanto di sfida ai nerazzurri per la sfida di sabato alle ore 15: “Quando si perde sbaglia tutta la squadra, forse abbiamo fatto male il pressing, poi quando prendi quattro gol c’è poco da dire. In settimana vedremo quali sono gli sbagli reali e faremo bene contro l’Inter. Vedrete, con l’appoggio del pubblico faremo un match devastante contro i nerazzurri, che quando verranno sentiranno il calore dell’Olimpico che ci spingerà”.

Guarin: “Voglio rientrare presto! Io sono un guerriero, e gli interisti…”

Fonte:tuttomercatoweb.com
“Sono felice, davvero felice di essere qui, in questa grande squadra, nell’Inter: una grande famiglia. È un orgoglio per me, l’Inter è un’istituzione”, sorride Fredy Guarin, la gioia lo pervade, si vede sul suo volto, si capisce ascoltando le sue parole, nel corso dell’intervista a Inter Channel, con Edoardo Caldara, che verrà trasmessa questa sera dalle ore 21 nel corso di Prima Serata.
Il nuovo acquisto nerazzurro parla per lo più in spagnolo ma infarcisce le sue dichiarazioni anche di portoghese e italiano, mentre le domande gli vengono poste proprio in italiano. Lingua che ora ha intenzione di studiare e imparare al meglio: “Capisco un po’ di italiano ma è difficile da parlare, ora però lo studierò, come ho fatto in passato negli altri Paesi in cui ho vissuto”. Motivo per cui, oltre alle lingue già citate, Guarin mastica anche un po’ di francese.
Si torna poi a parlare dell’Inter: “Per ora ho indossato la maglia nerazzurra solo per la foto ufficiale e già solo così è stata una grande emozione, sono davvero felice”.
“Chi arriva in questa squadra, nell’Inter, sa di dover avere la mentalità da campione, non potrebbe essere diversamente. Questo accade per via di tutti i trofei che questo club ha vinto. Quando arrivi qui ti devi subito rendere conto che la mentalità, il modo, da avere, da tenere, non possono che essere quelli dei campioni, quelli che i giocatori che sono qui già hanno per tutto quello che hanno conquistato”, sottolinea ancora Guarin che poi parla del suo connazionale Ivan Ramiro Cordoba, ora diventato suo compagno di squadra: “Lui è un esempio per me, per ogni giocatore colombiano. Sono contento di averlo trovato qui, tutti sanno che persona è e che valore ha, tutti sanno che cosa ha fatto per l’Inter”.
Guarin aggiunge: “Nelle squadre in cui ho giocato ho vinto dei titoli, nel Boca, ma soprattutto nel Porto, dove nel giro di tre anni e mezzo ho portato a casa con i miei compagni ben 9 trofei. Ora voglio vincere qui e sono convinto che ciò accadrà”. Da giocatore del Porto, Fredy ha avuto come allenatore André Villas Boas, vecchia conoscenza nerazzurra: “Per ora, da quando è stato ufficializzato il mio arrivo qui, non ci ho ancora parlato, ma presto lo farò e per prima cosa lo ringrazierò per tutto quello che ha fatto per me. Sarà una chiacchierata divertente, perché non è solo un bravo tecnico ma anche una brava persona. Adesso, però, prima di tutto mi dedicherò a parlare con Claudio Ranieri… (sorride, ndr), il mio nuovo allenatore: un po’, ovviamente, ho già avuto modo di parlarci”.
Ma quali sono le caratteristiche principali del nuovo acquisto nerazzurro? È lui stesso a descriversi un po’: “Tra le mie caratteristiche c’è quella di essere un giocatore di una certa forza, un guerriero del campo, sono uno che lotta fino in fondo, la mia grande qualità è l’istinto di non mollare mai e lottare sempre. Poi cerco di fare giocate tecniche che possano servire alla squadra, gioco principalmente col destro ma senza problemi anche con il sinistro”.
“Ora – aggiunge – queste qualità cercherò di metterle al meglio a disposizione della squadra. Lo ripeto, per me è un grande orgoglio essere interista. Presto potrò dimostrare ai tifosi nerazzurri quello che valgo, non li deluderò: loro attraverso i social network, in particolare twitter, mi hanno già dimostrato il loro entusiasmo, e io intendo ripagarli il più presto possibile”.

“Li ringrazio davvero tutti per l’affetto”, ha dichiarato con non poca emozione il nuovo acquisto nerazzurro, che ha poi parlato del suo ritorno in campo: “Cercherò di essere pronto il più in fretta possibile, seguendo i tempi che mi dirà lo staff medico nerazzurro, con calma, per recuperare al meglio. Ho una grande voglia ma devo stare tranquillo per recuperare al meglio. Per ora mi sto sottoponendo alle terapie e sto facendo potenziamento e lavoro aerobico. Cercherò davvero di tornare il più presto possibile”.

Pagliari: “Inter sul mercato con raziocinio. Viviano…”

Fonte:www.tuttomercatoweb.com
Il noto agente FIFA Silvio Pagliari, a TMW, elogia anche le mosse dell’Inter sul mercato: “L’Inter, il Milan e la Juventus hanno operato con raziocinio andando a colmare dei vuoti. Non ci sono stati acquisti roboanti, di quelli da far sognare il tifoso, ma non è detto che spendere tanto significa sempre spendere bene. Per me la lotta scudetto dipenderà molto dal cammino che farà il Milan in Champions League: nella volata finale questa componente potrebbe significare molto. Comunque dico che la squadra di Conte ha tutti i requisiti per vincere lo scudetto. Per il terzo posto che vale la Champions dico Inter”.
Una battuta anche su Emiliano Viviano: “E’ stato l’acquisto migliore di gennaio, un gran colpo. È uno dei pochi portieri in A che alla fine dell’anno garantisce tanti punti alla sua squadra”.

Sneijder: “Che sfortuna ieri. Complimenti a De Jong”

“Per sfortuna ieri non ce l’abbiamo fatta”. Wesley Sneijder, tramite il suo profilo Twitter, ha espresso il proprio rammarico per l’eliminazione dalla Coppa Italia contro il Napoli. In un altro tweet, invece, manda un messaggio al compagno di nazionale Nigel De Jong, autore di un bel gol ieri in Carling Cup contro il Liverpool: “Grande gol ieri”.

In Germania: “E’ Montolivo il sostituto di Motta?”

Potrebbe essere Riccardo Montolivo il sostituto di Thiago Motta. Secondo quanto riportato dal portale 442 infatti, il Bayern Monaco avrebbe fatto una super offerta per il centrocampista della Fiorentina, ma è spiegato anche come sia forte l’interessamento dell’Inter, che si sta guardando intorno per eventualmente sostituire Thiago Motta.